Google+

INCONTRO DEL COMITATO CON I SINDACI. COME E’ ANDATA.

2

05/11/2021 di Bonfa.it


Ieri, 4 novembre 2021, il Comitato Pendolari ha incontrato i sindaci presso la Sala Consiliare del Comune di Riano.


Erano presenti il sindaco di Riano Luca Abbruzzetti (accompagnato dal Vicesindaco Toader Stoica e dal delegato Luigi Dell’Orso), il sindaco di Morlupo Ettore Iacomussi (accompagnato dal vicesindaco Pietro Camponeschi), il sindaco di Sacrofano Patrizia Nicolini (accompagnata dall’assessore ai trasporti Alessandro D’Armini), il sindaco di Rignano Flaminio Vincenzo Marcorelli e il delegato del sindaco del Comune di Castelnuovo Di Porto, Luca Mallamo.

Il Presidente del Comitato (presente con una rappresentanza dei soci), dopo gli onori di casa fatti dal neosindaco di Riano, ha preso la parola per esporre i fatti relativi alla ferrovia, puntando l’attenzione sui disagi attuali che vivono studenti e lavoratori pendolari, con la prospettiva che fino alla fine dell’anno avremo le 50-70 soppressioni (con punte di oltre 100) quotidiane per via del fatto che i macchinisti sono stati mandati da ATAC (obbligata da ANSFISA) a fare dei corsi per rinnovare l’abilitazione alla conduzione dei treni, scaduta dal 2019. Questo comporta non solo una riduzione delle corse disponibili in orario, ma fa si che nei treni e nelle stazioni aumentino pericolosamente (considerando anche il periodo pandemico che viviamo) gli assembramenti senza controllo da parte di pendolari.

La prima nostra proposta è quella, da subito, di rivedere i percorsi e gli orari dei bus Cotral e delle corse bus private (es. Rossibus) in modo da interagire maggiormente con i comuni di Morlupo e di Monterotondo per portare un maggior numero di studenti negli istituti superiori di quei comuni ed evitare loro i continui ritardi in ingresso (dovuti alla scarsità di corse bus in orario e alla mancanza di un collegamento ferroviario stabile a causa delle continue soppressioni di cui parliamo tutti i giorni).

Ricordiamo infatti che ai primi di settembre il comitato ha di nuovo scritto a Cotral SPA per rivedere gli orari dei bus che portano gli studenti negli istituti superiori del comune di Morlupo, poichè è noto che gli orari di passaggio non collimano con gli orari di ingresso degli studenti ,che frequentemente fanno ritardo. E anche all’uscita, avendo ATAC soppresso le corse necessarie, gli stessi studenti si ritrovano in mezzo alla strada e senza mezzi per tornare a casa, tanto che sono spesso costretti a farsi venire a prendere col mezzo privato dei genitori o parenti, nonostante paghino un abbonamento! Cotral, ci dice il sindaco di Riano, ha poi sistemato gli orari per gli ingressi, ma per le uscite non si è fatto molto.

Abbiamo anche fatto notare che spesso le corse fatte con vettore privato si sovrappongono in orari e percorsi tra i comuni e forse sarebbe opportuno che venissero riviste e ottimizzate per poter poi anche andare a tracciare percorsi nuovi (es. quello tra Riano e Monterotondo) in modo da poter portare studenti e lavoratori anche presso la stazione di Morlupo e nel contesto essere utilizzate anche da chi abita fuori dal centro di Riano (es. zona Belvedere) per accedere meglio alle stazioni dei treni di Riano e di Monterotondo. I sindaci si sono trovati concordi quindi con questa proposta, per la verità fatta dallo stesso comitato pendolari qualche anno fa ad altre giunte comunali degli stessi comuni, ma evidentemente non accolta allora. E su questo avrebbero insieme rivisto una sorta di piano di mobilità integrata da attivare e che coinvolga sinergicamente i comuni presenti per gli spostamenti dei cittadini e pendolari.

Contestualmente abbiamo chiesto ai sindaci, che stanno dalla nostra stessa parte, di farsi parte attiva verso la Regione Lazio per tutta una serie di motivi, a partire dalla richiesta di convocazione di una riunione del famoso “Osservatorio dei Sindaci“, che per stessa ammissione di alcuni primi cittadini è stato riconosciuto come uno strumento meramente consultivo e quindi non decisionale e per certi versi un po’ fallimentare per i due scopi che si prefiggeva: il controllo dei lavori di raddoppio della ferrovia e del rispetto dell’orario di servizio ferroviario.

Noi come sempre siamo e saremo al loro fianco per qualsiasi tipo di iniziativa che possa essere utile per sensibilizzare maggiormente la Regione Lazio e in particolare la Direzione Trasporti e l’assessorato competente, ma bisogna attivarsi subito.

Sempre i sindaci si sono presi l’impegno di chiedere a che punto siano i lavori di raddoppio della ferrovia nel tratto tra Riano e Morlupo, la gara per la predisposizione al raddoppio nella tratta Montebello-Riano e Morlupo-Civita Castellana. Infine conoscere l’esito della gara connessa alla fornitura dei nuovi treni con informazioni precise sulle date di consegna dei mezzi ed essere informati sul piano di mobilità alternativo predisposto dalla Regione Lazio per mitigare i disservizi a seguito della chiusura della ferrovia nei 3 anni necessari per i lavori di raddoppio, che interesseranno fortemente anche la viabilità sulla Via Flaminia, con pesanti ricadute anche sui paesi coinvolti.

A latere (ma con molta enfasi nelle discussioni) abbiamo parlato anche della situazione dei parcheggi di scambio, con particolare evidenza su quello di Montebello, che è fondamentale in questo momento di forte crisi della tratta extraurbana, per le esigenze dei pendolari che vanno verso la capitale. Sappiamo tutti che quella stazione oltre ad essere un nodo di scambio fondamentale, serve il cimitero di Prima Porta, il più grande d’Europa. E non riusciamo a capire come si possa tenere una stazione e un parcheggio in quel modo orrendo: senza presidio, senza controllo, senza pulizia (se non fosse per il Comitato che una volta l’anno va a pulire)!

Quell’area ricade nella esclusiva competenza del Municipio XV a prescindere dalle proprietà delle particelle catastali che sembra siano di Anas e addirittura di un soggetto privato! A noi infatti interessa poco: quella zona va tenuta in maniera decorosa e gli stessi interventi vanno fatti nelle altre stazioni e parcheggi sempre ricadenti nel municipio XV che si trovano nelle medesime condizioni. Abbiamo anche preso contatti con il municipio per un incontro da tenersi a breve e nel quale affronteremo con loro le criticità segnalate via email.

Abbiamo quindi chiuso l’incontro con i sindaci e ci attendiamo nei prossimi giorni la ripresa delle comunicazioni e degli atti che abbiamo richiesto: non abbiamo più tanto tempo e bisogna AGIRE, a prescindere se dal 1 gennaio 2022 subentrerà o meno COTRAL all’attuale sciagurata gestione di ATAC.

Tra qualche giorno torneremo dai sindaci per sapere se nel frattempo si sono attivati per quanto promesso e aggiorneremo tutti. Nel frattempo continuiamo a segnalare i disservizi perchè sappiamo che evidenziare i problemi è l’unica arma che abbiamo per farci vedere e sentire.

Alcuni rappresentanti del comitato all’uscita del comune, dopo l’incontro.

2 thoughts on “INCONTRO DEL COMITATO CON I SINDACI. COME E’ ANDATA.

  1. Andrea De Petris ha detto:

    Grazie molte per quello che fate. Posso solo evidenziare che accanto ai problemi per la mobilità da/per Morlupo e Monterotondo c’è una tragica emergenza anche da e per Roma? Pendolari e studenti che quotidianamente devono recarsi a Roma per lavoro o studio sono letteralmente abbandonati a loro stessi, senza il minimo interesse da parte sia di Atac che, per gli studenti, degli istituti scolastici in cui sono iscritti.
    Sarebbe possibile portare anche questo tema all’attenzione dei soggetti competenti, per es. rivedendo (e magari aumentando) le corse bus da MOntebello di Rossi bus in orari concomitanti con l’ingresso e soprattutto l’uscita dalle scuole? Peraltro, con la differenziazione degli orari in ingresso e in uscita voluta dalle prefetture per diminuire la concentrazione di studenti sui mezzi nell’ora di punta (!!!), il taglio assurdo di corse causato da Atac (sei sai che i tuoi dipendenti devono seguire un corso di aggiornamento non aspetti l’apertura delle scuole per iniziare) si traduce in un affollamento peggiore del solito e in tempi scandalosi di rientro degli studenti anche dagli istituti scolastici romani. E’ possibile portare anche questo tema all’attenzione di chi di dovere? Grazie molte!

    • Bonfa.it ha detto:

      Con l’occasione abbiamo sensibilizzato i sindaci pure per la tratta verso Roma, chiedendo di ottimizzare le corse offerte da Cotral e dai vettori privati per evitare inutili e costose sovrapposizioni sulla flaminia verso la capitale, soprattutto verso MONTEBELLO.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il Comitato parla su..

Instagram

Non sono state trovate immagini Instagram.

Inserisci il tuo indirizzo email per essere notificato dei nuovi post inseriti.

Unisciti ad altri 8.955 follower

Categorie

Archivio

RSS Feed RSS del nostro Sito!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: