Google+

E dopo i disagi di ieri, l’esposto alla Procura della Repubblica era d’obbligo

6

08/01/2013 di Bonfa.it

Abbiamo appena provveduto a segnalare tramite esposto alla Procura delle Repubblica di Roma (e per conoscenza a quella di Tivoli, competente per il territorio di Riano, Castelnuovo, etc ) la situazione vissuta ieri sulla nostra linea.

NULLA DEVE RESTARE IMPUNITO

 

Il testo dell’esposto è il seguente:

——————–

Il Sottoscritto FABRIZIO BONANNI,

portavoce del COMITATO PENDOLARI FERROVIA  ROMA NORD,

ESPONE quanto segue:

Ieri 7 gennaio 2013, all’entrata in vigore del nuovo orario comunicato da ATAC, sono state soppresse ben 99 corse urbane su 173 (il 57%). Le motivazioni ufficiali, pubblicate sul sito di ATAC, sono che “a causa della mancanza di personale di condotta e scorta treni dovuta a concomitanti assenze per malattia e “malattia bambino”, sulla ferrovia Roma-Civitacastellana-Viterbo, dall´inizio del servizio di oggi (7 gennaio, ndr), si stanno verificando perturbazioni, ritardi e soppressioni di corse,  in particolare nella tratta urbana Flaminio-Montebello e viceversa.

I ritardi accumulati dalle corse extraurbane effettuate sono stati tra gli 8 e 40 minuti,  con grossa sofferenza degli utenti che pagano un biglietto o abbonamento.

La situazione è diventata veramente insostenibile e in questa “guerra” tra ATAC e i propri dipendenti ci va di mezzo solo l’utente pagante (pendolare e non) che non ha modo di difendersi.

Noi configuriamo in tutto questo atteggiamento il reato di interruzione di pubblico servizio, e chiediamo di indagare anche su problematiche relative alla sicurezza dei passeggeri nelle  stazioni e sui treni: l’azienda sta infatti procedendo unilateralmente a dimezzare il personale sui treni urbani, lasciando il solo macchinista e eliminando la figura del capotreno.

Chiediamo quindi alle istituzioni preposte di intervenire presso tutte le sedi  competenti per ripristinare immediatamente un degno servizio viaggiatori e che i responsabili di tanto disagio vengano prontamente individuati e puniti.  Questo è il senso del presente ESPOSTO.

Abbiamo raccolto testimonianze sui disservizi e tanta altra documentazione, siamo a disposizione delle autorità per una condivisione e divulgazione del materiale.

Restiamo in attesa di un riscontro e porgiamo cordiali saluti

Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord

6 thoughts on “E dopo i disagi di ieri, l’esposto alla Procura della Repubblica era d’obbligo

  1. Marco Murru ha detto:

    Grazie!

  2. Tommaso ha detto:

    pendolari.romanord@gmail.com newsletter per imminente riunione del Comitato. Sono invitati tutti i viaggiatori interessati a fare elevare la qualita’ del servizio a livelli DECENTI.

    Grazie a tutti
    Tommaso

  3. Tommaso ha detto:

    E anche oggi ci attestiamo intorno al 26% di soppressioni. Documentiamo tutti i disagi (affollamento, attesa, treno pieno che non si puo’ fisicamente prendere) su https://pendolariromanord.com/il-questionario/ .Grazie!

  4. manuela ha detto:

    E pure ieri, 17 gennaio 2013, circa il 35% di corse soppresse…. Roba da quarto mondo……(solo chi c’era poteva capire il disagio). GRAZIE ATAC!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il Comitato parla su..

Instagram

Non sono state trovate immagini Instagram.

Inserisci il tuo indirizzo email per essere notificato dei nuovi post inseriti.

Unisciti ad altri 9.019 follower

Categorie

Archivio

RSS Feed RSS del nostro Sito!

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: